.

Blog di cultura - critica - arte - recensioni
arte
27 maggio 2015
WILLIAM TODE: UN ARTISTA ECCLETTICO A “LE TROTTOIR” DI MILANO

MILANO, maggio 2015 - A “Le Trottoir” - un caratteristico locale milanese (piazza XXIV Maggio, 1 – nello storico dazio della Darsena- tel. 02 8378166) che da qualche tempo è simbolo dell’animazione notturna di svago e d’intrattenimento musicale, ma pure ritrovo del mondo giovanile, culturale e intellettuale – è appena stata inaugurata una mostra d’interesse internazionale di uno degli ultimi pittori del neorealismo sociale e del cubo-futurismo, nonché originale e raffinato erede della tradizione italiana dell'affresco: William Tode.



continua >>
arte
25 maggio 2015
VITTORIA PALAZZOLO: “LA NUOVA ERA” – MOSTRA A DOMODOSSOLA

La mostra di Vittoria Palazzolo, allo spazio espositivo Atelier T102 - Arredamenti Franzini, borgata Case delle Rane 7 a Domodossola, presentata dal critico milanese Gianluca Caldana, proseguirà fino a domenica 7 giugno 2015. La personale della pittrice di origine torinese, ma che da anni vive a Vogogna con marito e figlio, ha un titolo emblematico: “La nuova era”, una visione improntata sul risveglio personale e interiore dell’umanità, colta in una dimensione planetaria...

 



continua >>



permalink | inviato da pqlascintilla il 25/5/2015 alle 9:37 | Versione per la stampa
CULTURA
21 maggio 2015
Premio letterario internazionale Andrea Testore – Plinio Martini Salviamo la Montagna 2015 6^ Edizione

Premio letterario internazionale

Andrea Testore – Plinio Martini
Salviamo la Montagna 2015 - 6^ Edizione
 

Il Comune di Toceno (VCO - Italia), al fine di incentivare l’opera in difesa della montagna, nel 2010 lanciava il “Premio letterario Valle Vigezzo – Andrea Testore – Salviamo la Montagna”, riservato a opere in lingua italiana. Dal 2014 il concorso è diventato italo-svizzero assumendo la denominazione di “Premio letterario internazionale Andrea Testore – Plinio Martini”.  Promosso dal Comune vigezzino di Toceno e dalla Fondazione Valle Bavona (Vallemaggia- Svizzera), si  avvale del sostegno dei Comuni di Cevio e Lavizzara ( Svizzera) e del Museo Regionale dell’Emigrazione Vigezzina nel Mondo (Italia). La cerimonia di premiazione ha luogo, ad anni alterni, a Toceno, paese di Andrea Testore, o a Cavergno, dove visse e operò Plinio Martini. Quest’anno sarà a Toceno. Il concorso si suddivide nelle seguenti sezioni:



continua >>

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. svizzera ticino valle vigezzo valle bavona

permalink | inviato da pqlascintilla il 21/5/2015 alle 13:35 | Versione per la stampa
arte
28 aprile 2015
QUINTO STATO: MOSTRA ANTOLOGICA DI GIORGIO DA VALEGGIA

Questa importante antologica dedicata a Giorgio da Valeggia presenta un centinaio di opere dell’artista, in un percorso articolato attraverso i suoi cicli pittorici: una affascinante, estrosa e complessa ricerca che ha infiammato, in una stagione irripetibile, la scena artistica ossolana. Un caleidoscopio di dipinti che testimonia la bravura di questo pittore “visionario”, che nei nostri anni inquieti e fecondi, lascerà sicuramente un’impronta profonda.



continua >>

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. quinto stato giorgio da valeggia vogogna

permalink | inviato da pqlascintilla il 28/4/2015 alle 6:34 | Versione per la stampa
DIARI
27 aprile 2015
"Le copertine di M.me Webb" e la Resistenza ossolana (il compito in classe del partigiano Marchioni Ferruccio)

 

Come avevamo fatto lo scorso mese di ottobre per la vicenda della staffetta partigiana Rita Zanotti (Renée) di Villadossola, un'altra bella uscita delle "Copertine di M.me Webb" (che non mancano mai l'appuntamento originale e lontano dalla retorica per 'commemorare' il 25 Aprile o altre significative date), ci dà modo di proseguire questa particolare collaborazione divulgativa riportando oggi il documento riguardante la figura del giovane resistente ossolano Ferruccio Marchioni, nome di combattente Bull, ucciso in battaglia sulle alture di Viganella l'11 Aprile 1945. Studente al Rosmini di Domodossola, a diciassette anni Marchioni eseguì un compito in classe su Leopardi che ben si addice al suo spirito ribelle e alla scelta che lo portò non molto più tardi a sacrificarsi per sconfiggere il nazifascismo. Dopo il profluvio televisivo enfatico e ipocrita riguardante il settantesimo anniversario della Liberazione, continuiamo così a 'ricordare' a modo nostro, riportando dunque di seguito il testo di quel componimento, così come è apparso sulle "Copertine".

La Red azione



continua >>



permalink | inviato da pqlascintilla il 27/4/2015 alle 9:20 | Versione per la stampa
CULTURA
21 aprile 2015
Con il documentario "Pasolini in Friuli", girato nel 1976 dalla Televisione Svizzera subito dopo la sua morte, chiuse le iniziative di 'commemorazione' a Varzo (il filmato disponibile sul canale "pqlascintilla" di You Tube)

 

Come avevamo preannunciato, le iniziative 'pasoliniane' presso la torre di Varzo si sono chiuse domenica 19 aprile con la proiezione del documentario "Pasolini in Friuli", un filmato che la televisione Svizzera realizzò nel 1976 subito dopo la morte dello scrittore e avente come oggetto il 'peso' avuto dalla presenza e dall'azione del "Poeta di Casarsa" proprio nei luoghi della sua gioventù.

A fornirlo era stato Paride Susanna, da decenni residente a Domodossola ma originario dello stesso Comune dove negli anni a ridosso della seconda guerra mondiale e subito dopo si sancirono l'amicizia e la frequentazione fra il padre Giuseppe e il fratello Guglielmo e Pier Paolo Pasolini (nella pellicola, una bella intervista al capofamiglia dei Susanna - per giunta pittore - svela e conferma lo stretto rapporto, anche politico, intercorso fra lui e il giovane intellettuale che subito lo sostituirà alla guida della sezione comunista di San Giovanni).

Riadattato e trasformato in DVD, a disposizione per chi lo richiedesse, il documentario è ora visionabile sul nostro canale "pqlascintilla" di You Tube, a cui si può accedere anche cliccando su questo link:

                         https://www.youtube.com/watch?v=mwiYz-6baic



continua >>



permalink | inviato da pqlascintilla il 21/4/2015 alle 21:4 | Versione per la stampa
CULTURA
2 aprile 2015
L'Ossola e Casarsa, 'unite' dalla famiglia Susanna amica di Pasolini (a Varzo, per "Il Vangelo secondo Matteo", testimonianze e documenti)

 

Anche se la proiezione de "Il Vangelo secondo Matteo" alla Torre di Varzo il 28 marzo non ha riscosso, anche per la solita concomitanza con altre iniziative sul territorio, il successo che meritava una pellicola così affascinante, il terzo appuntamento per 'commemorare' il registra - dopo la presentazione del volume "Pier Paolo Pasolini - La 'voce' che non si spegne" e l'inaugurazione della mostra fotografica "Scene dal Vangelo secondo Matteo" ancora in visione fino al 19 aprile -, ha dato modo di riparlare dell'incontro inaspettato con un cittadino ossolano la cui famiglia di origine friulana ha avuto come frequentatore privilegiato proprio il "Poeta di Casarsa" nel periodo di permanenza nel paese della sua gioventù e dove viveva la madre Susanna Colussi. Per una strana casualità, Susanna è il cognome stesso del sig. Paride arrivato a Domodossola dal Friuli nel 1971, unico ad essere emigrato e rimasto in vita insieme al fratello Alfio, mentre la sorella Maria, l'altro fratello Guglielmo e il padre Giuseppe sono già scomparsi. Erano gli ultimi due i più intimi di Pasolini, per ragioni politiche, artistiche e di amicizia; il primo era infatti segretario della sezione comunista di San Giovanni, dove Pier Paolo medesimo diventerà responsabile, mentre il secondo lo accompagnava spesso nelle scorribande di gioventù, oltre ad essere stato suo allievo (con la sorella)  nelle lezioni 'clandestine' a Versuta, dove con la madre erano sfollati dopo l'invasione tedesca; entrambi, poi, condividevano con lo scrittore la passione per la pittura.



continua >>



permalink | inviato da pqlascintilla il 2/4/2015 alle 11:10 | Versione per la stampa
cinema
27 marzo 2015
A Varzo è la volta de "Il Vangelo secondo Matteo" il film più intenso e poetico di Pier Paolo Pasolini (nato per caso e diventato storia del grande cinema)

Dopo la bella serata del 21 marzo, con l'inaugurazione della mostra fotografica "Immagini dal Vangelo secondo Matteo" (fino al 19 aprile, le immagini scattate di nascosto sul set nel 1964 da Domenico Notarangelo) e la presentazione del volume e-book e cartaceo di Mnamon "Pier Paolo Pasolini - La voce che non si spegne" con gli articoli di Giorgio Quaglia e Giuseppe Possa tratti da "pqlascintilla" , è ora la volta della proiezione - sempre alla Torre di Varzo (VB) sabato 28/03/2015 - di quella che è considerata l'opera più intensa e poetica non solo della cinematografia dello 'scrittore corsaro'.



continua >>
CULTURA
25 marzo 2015
Per la mostra sul "Vangelo" di Pier Paolo Pasolini a Varzo una bella serata d'avvio con una incredibile sorpresa (...e l'incursione dei suoi amici al Festival di Venezia nel 1964)

 

Per l'interesse provocato, il folto pubblico presente e il suo svolgimento con una incredibile sorpresa, è stata proprio bella la serata di avvio - sabato 21 marzo - delle iniziative sul "Vangelo" di Pier Paolo Pasolini in corso presso la Torre di Varzo (VB). L'appuntamento, a cui hanno voluto presenziare fino alla fine l'assessore alla cultura Mauro Tiboni e il Sindaco Bruno Stefanetti  (il quale, nel suo appassionato intervento, si è detto fra l'altro orgoglioso di aver voluto e potuto ospitare nel suo Comune un tale evento), vedeva in contemporanea la presentazione del volume (online e cartaceo) "Pier Paolo Pasolini - La voce che non si spegne" a cura delle Edizioni "Mnamon" di Gilberto Salvi e contenente (oltre a svariate fotografie esposte) gli articoli di Giorgio Quaglia e Giuseppe Possa riferiti a Pasolini e apparsi sul blog "pqlascintilla" dal 2009 al 2014, nonché l'inaugurazione della mostra "Immagini dal Vangelo secondo Matteo di Pasolini", costituita dalle fotografie scattate di nascosto sul set del film da Domenico Notarangelo e in parte affidate al circolo "Lumiére" di Trieste.

Grazie alla presenza degli operatori di Azzurra TV-VCO prima dell'avvio della conferenza, martedì 24 marzo l'emittente locale ha mandato in onda un esauriente servizio che abbiamo trasferito sull'account "pqlascintilla" di Youtube e può essere visionato cliccando su questo link:  

                   https://www.youtube.com/watch?v=1IpZ5YXS6RQ                                       



continua >>



permalink | inviato da pqlascintilla il 25/3/2015 alle 10:36 | Versione per la stampa
CULTURA
20 marzo 2015
Al via le iniziative su Pasolini a Varzo: cresciuto l'interesse intorno a mostra fotografica e proiezione del "Vangelo secondo Matteo"

 

Con un termine filmico di richiamo pasoliniano ...'trilogia'..., il bisettimanale Eco Risveglio dell'Ossola titola così l'evento del 21 marzo: "Un inedito Pasolini in Ossola: Varzo gli dedica una trilogia". La presentazione, a cura delle Edizioni "Mnamon" di Gilberto Salvi del volume online e cartaceo "Pier Paolo Pasolini - la 'voce' che non si spegne", che raccoglie gli articoli riferiti al regista di Giorgio Quaglia e Giuseppe Possa pubblicati su "pqlascintilla" dal 2009 al 2014, poi l'inaugurazione della mostra fotografica "Scene dal Vangelo secondo Matteo" (con le foto "rubate" sul set del 1964 da Domenico Notarangelo) alle ore 17 presso la Torre del centro della Val Divedro e infine la proiezione del film il sabato successivo 28.03 sempre alle ore 17, stanno così catalizzando l'attenzione degli estimatori di una delle figure più importanti del panorama culturale e artistico non solo italiano, ma anche di coloro che fino ad oggi magari non hanno avuto alcun 'contatto' con la stessa.



continua >>



permalink | inviato da pqlascintilla il 20/3/2015 alle 10:15 | Versione per la stampa
sfoglia
aprile       

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

blog letto 1372590 volte

 pq la scintilla

Perché questo blog?

giuseppe possa

è nato a Domodossola nel 1950. Residente a Villadossola (VB), lavora a Milano in un’importante casa editrice. ...

continua >>

§

giorgio quaglia

è nato a Domodossola nel 1952, ha pubblicato... 

continua >>