.

Blog di cultura - critica - arte - recensioni
vita familiare
27 settembre 2014
Passione Cucina: ai fornelli con Francesca

Toscana di nascita, ma milanese di adozione, con le sue lezioni di cucina e sul suo sito www.passionecucina.org, Francesca Galeotti mette le sue esperienze culinarie a disposizione di chi vuole apprenderle, per andare un po’ oltre i fornelli casalinghi.




continua >>

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. cucina gastronomia passione cucina ai fornelli

permalink | inviato da pqlascintilla il 27/9/2014 alle 11:13 | Versione per la stampa
DIARI
24 settembre 2014
Dopo la Repubblica partigiana dell’Ossola, l’eroica azione di ‘Mirko’ a difesa del Sempione preludio della Liberazione generale

 

In occasione del settantesimo anniversario della Repubblica partigiana dell’Ossola, vogliamo come primo atto ricordare un episodio straordinario (di cui analoga ricorrenza cadrà nel 2015) che rappresentò il preludio alla Liberazione generale non solo del nostro territorio e si rivelerà come uno delle più ardite azioni di sabotaggio di tutta la Resistenza. Il salvataggio della galleria del Sempione e delle centrali elettriche (che i nazisti volevano distruggere con il tritolo) ad opera degli uomini della “Brigata Comoli” guidata da Ugo Scrittori di Villadossola – nome di battaglia ‘Mirko’, con la k sovietica come scrivevano gli amici/compagni – rappresentò infatti il segnale di sprone per l’attacco finale di tutto il movimento partigiano.

La figura eroica di ‘Mirko’ (Medaglia d’argento al valor militare) e quelle dei suoi impavidi uomini, nonché l’impresa compiuta (il cui merito di ideazione e progettazione incaute recenti ricostruzioni giornalistiche locali hanno voluto avvalorarne l'affido a personaggi marginali), occupano un posto di assoluto primo piano nella storia di un territorio che fu fra i primi a ribellarsi in armi al nazifascismo; perciò riteniamo doveroso riproporlo oggi  all’attenzione dei lettori, anche per una più approfondita conoscenza; e lo facciamo riportando di seguito l’articolo che nel marzo 1995 Giorgio Quaglia (con la firma pseudonima di A.G.) pubblicò sul giornale “La settimana”, relativo appunto al salvataggio del Sempione.



continua >>



permalink | inviato da pqlascintilla il 24/9/2014 alle 8:21 | Versione per la stampa
arte
19 settembre 2014
CRIVELLI ESPONE A TRONTANO (dal 20 al 28 febbraio)

                             TRONTANO - E’ dal 1996 che Giuliano Crivelli collabora con Trontano offrendo una propria opera da apporre sul manifesto della Sagra annuale del Fungo. E anche per questa edizione, la Pro Loco espone alcuni quadri dell’artista nell’oratorio di Santa Marta dal 20 al 28 settembre, con disegni, acquarelli e poster: <<Gli siamo grati>> afferma il presidente Ettore Antonietti, <<per aver rappresentato con rara sensibilità la nostra gente, la bellezza e i colori della nostra terra>>.



continua >>

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Giuliano Crivelli Trontano sagra del fungo

permalink | inviato da pqlascintilla il 19/9/2014 alle 8:4 | Versione per la stampa
letteratura
16 settembre 2014
I vincitori del Premio letterario internazionale Andrea Testore – Plinio Martini

           

Le premiazioni del <<Concorso letterario internazionale Andrea Testore-Plinio Martini “SALVIAMO LA MONTAGNA” 2014>> avranno luogo sabato 4 ottobre alle ore 15 a Cavergno di valle Maggia (CH - Ticino) alle ore 15,00 con interventi musicali e un filmato inerente Plinio Martini. Concluderà la cerimonia di premiazione una merenda tradizionale a base di prodotti nostrani della Vallemaggia. Il programma prevede al mattino anche un’escursione guidata sulle tracce di Plinio Martini.

 

La Giuria composta da: Alessandro Martini,  docente emerito dell’Università di Friburgo, (Presidente), Paolo Crosa Lenz, Giorgio Cheda, Edgardo Ferrari, Matteo Ferrari, Tiziano Ferraris, Benito Mazzi, Patrizia Testore, Teresio Valsesia

ha assegnato i seguenti premi:



continua >>
cinema
10 settembre 2014
Il Cinema e Pier Paolo Pasolini: ‘morte a Venezia’ (l’occasione persa di Abel Ferrara)

 

La parola ‘fine’ (in nero su schermo bianco) accompagnò un silenzio glaciale sceso nella sala, rotto soltanto dal mio applauso liberatorio, unico spettatore ad alzarsi in piedi e a marcare così il suo assenso e la sua commozione. Era il primo dicembre 1975 e al Festival del Cinema di Locarno la proiezione mondiale dell’ultimo film di Pier Paolo Pasolini “Salò o le 120 giornate di Sodoma” avveniva ad un mese dal suo brutale omicidio e dopo il divieto di proiezione in Italia: un’opera, quindi,  definitiva, sia per la scomparsa improvvisa e brutale del suo autore, sia per il suo messaggio tragico (storico e attuale) di denuncia da essa rappresentato.



continua >>



permalink | inviato da pqlascintilla il 10/9/2014 alle 18:29 | Versione per la stampa
arte
4 settembre 2014
L’ARTISTA ALEMAO ART ESPONE A DOMODOSSOLA

    DOMODOSSOLA - Resterà aperta fino al 6 settembre alla Cappella Mellerio in piazza Rovereto a Domodossola, tutti i giorni dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 19, la mostra di Anderson Ferreira Lemes (Alemao Art è lo pseudonimo). E’ stata inaugurata sabato 23 agosto dal critico e docente dell’Accademia di Brera, Antonio D’Avossa, con il patrocinio del Comune, presente gli assessori Bruno e Salvatore Iacopino, e con la collaborazione dell’appassionato d’arte Ezio Della Piazza.



continua >>
CULTURA
26 agosto 2014
Il Campo teatrale ‘La Fabbrica’ e la frazione Falghera innovano la festa di San Bartolomeo a Villadossola

 

Nell’ambito dell’opportuno ridimensionamento attuato al programma della festa patronale di San Bartolomeo a Villadossola (in specie con la delocalizzazione delle strutture ricettive e ricreative e l’abolizione dei fuochi d’artificio), una delle iniziative più riuscite e originali è stato il coinvolgimento dell’intera frazione Falghera (il ‘cuore’ del vecchio paese all’imbocco della provinciale per la Valle Antrona) che per una sera si è trasformato in uno straordinario ‘palcoscenico’ dove musica, fotografia, artigianato, cucina, ambientazione abitativa e in special modo il teatro ha coinvolto migliaia di persone in una atmosfera davvero suggestiva. In una rete intricata di sentieri infatti, case, giardini e scantinati, sono rimasti aperti per l’esposizione e la fruizione di ‘prodotti’ e manufatti alla cui realizzazione hanno contribuito appunto molti residenti stessi della frazione.



continua >>



permalink | inviato da pqlascintilla il 26/8/2014 alle 21:41 | Versione per la stampa
letteratura
20 agosto 2014
Benito Mazzi: “Il falsario sognatore (un bohémien di provincia)” (Interlinea Edizioni, Novara € 18)

Leggo sempre i libri di Benito Mazzi, scrittore vigezzino, con un intenso e mai interrotto interesse, compreso questo suo ultimo, “Il falsario sognatore”, in cui rievoca benissimo, con vivacità e penetrazione psicologica, le vicende di un “bohémien” ossolano. Pier, giovane di Masera (VB), aveva tante storie biografiche da raccontare e Mazzi, attento osservatore della gente di paese, ha saputo ascoltarle, ma soprattutto reinventarle letterariamente e tratteggiarle sulla carta con felice vena di narratore.



continua >>
letteratura
16 agosto 2014
ANGELO MARENZANA: L’UOMO DEI TEMPORALI (Rizzoli - RCS libri)


Frasi brevi e letterariamente scorrevoli nella loro forbitezza; lunghe descrizioni di luoghi e ambienti, così da tenere sempre il lettore in vigile attesa del susseguirsi delle vicende; approfondite escursioni nei sentimenti, nelle emozioni e nei pensieri dei personaggi: il tutto avvolto nella trama avvincente e intricata, che compone l’ultimo libro di Angelo Marenzana, “L’uomo dei temporali”, edito da Rizzoli.



continua >>
letteratura
15 agosto 2014
ALESSANDRO CHIELLO: MISTERIOSI OMICIDI SULLE SPONDE DELL’OVESCA

Lo stile asciutto, ma scorrevole tra linguaggio letterario e cronachistico; la storia raccontata con ansiosa sospensione, in cui un ispettore è chiamato a trovare l’assassino di un inspiegabile e strano delitto; la stesura fatta in modo da dare al lettore l’impressione di seguire, capitolo dopo capitolo quasi fossero scene di un film, non solo la trama, ma pure la minuziosa descrizione di luoghi ossolani e l’intreccio di un racconto lineare, ma appassionante, sono gli ingredienti principali del romanzo (diffuso in libreria e su internet) “Misteriosi omicidi sulle sponde dell’Ovesca” di Alessandro Chiello.



continua >>

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. domodossola alessandro chiello

permalink | inviato da pqlascintilla il 15/8/2014 alle 22:20 | Versione per la stampa
sfoglia
agosto       

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

blog letto 1076178 volte

 pq la scintilla

Perché questo blog?

giuseppe possa

è nato a Domodossola nel 1950. Residente a Villadossola (VB), lavora a Milano in un’importante casa editrice. ...

continua >>

§

giorgio quaglia

è nato a Domodossola nel 1952, ha pubblicato... 

continua >>