.
Annunci online

Blog di cultura - critica - arte - recensioni
CULTURA
23 aprile 2009
HOLZOMONO di Roberto Zaretti

 

 

 

Roberto Zaretti: scrittore

             

“Holzomono”

Seneca Edizioni, Milano – pg. 512 - € 17

 

“Holzomono” è il primo romanzo, fresco di stampa, di Roberto Zaretti, nato a Varzo e ora residente nel milanese, dove professionalmente realizza testi tecnici e opere d’arte. Come c’informa l’autore, il titolo deriva da un termine walser, "lavorante dei boschi", taglialegna. Pur essendo la vicenda ambientata nel XVI secolo, gli usi, i costumi, la vita quotidiana e le tradizioni sono quelle vallesane, o "walliser", da cui il termine Walser, popolazione migrata dal Vallese circa trecento anni prima. “Holzomono” ne riassume l'essenza, lo spirito, le paure ataviche e la solidarietà che sosteneva la società dell'epoca.

Ecco la trama.

In una vallata alpina dell’Ossola, ai piedi di un ghiacciaio, alcune persone spariscono misteriosamente, senza lasciare traccia. Siamo nel 1563. La popolazione attribuisce le scomparse a una forza sovrannaturale e spaventata abbandona quel luogo, in cui si sospettano presenze inquietanti. Lassù tra le montane, i branchi di lupi rappresentano un pericolo per i trasferimenti in alta quota della milizia e così il governo spagnolo, feudatario allora di quello che un tempo era il Ducato di Milano, promulga un editto per cacciare quegli animali, obbligando tutti i capi famiglia a partecipare.

Il capovillaggio Tito Zenklusen coi suoi uomini, in pieno inverno, raggiunge segretamente l'alpe Veglia, dove in estate si erano verificate le inspiegabili sparizioni e fa una scoperta sconcertante.

Si abbatterà su di lui un drammatico destino che finirà per stendere una coltre impenetrabile su quanto accaduto. Diventata adulta, sarà sua figlia Lucia a scoprire la drammatica verità.

La corposa opera evita il filone documentarista con una trama avvincente tra storia e leggenda, che ha richiesto a Roberto Zaretti dieci anni di ricerche e di raccolta informazioni nella letteratura locale, nelle leggende e nei ricordi degli anziani.

La protagonista di Holzomono è quindi Lucia, che in un disperato tentativo di dare una spiegazione logica ai drammatici eventi, scoprirà la causa della misteriosa sparizione di due ragazze e di un anziano, avvenuta ai piedi di un ghiacciaio. Toccherà a lei raccogliere l'eredità paterna e dopo molte vicissitudini, che segneranno per sempre la sua vita e quella dei fratelli, far luce su quanto realmente accaduto, diventando un punto di riferimento per la comunità, impegnata quotidianamente a sopravvivere ai soprusi del dominio straniero.

Il primo capitolo del libro (edito da Seneca Edizioni di Torino) è liberamente scaricabile dal sito www.zaretti.it

Giuseppe Possa


 

 

 

sfoglia
marzo        maggio

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

blog letto 2185683 volte

 pq la scintilla

Perché questo blog?

giuseppe possa

è nato a Domodossola nel 1950. Residente a Villadossola (VB), lavora a Milano in un’importante casa editrice. ...

continua >>

§

giorgio quaglia

è nato a Domodossola nel 1952, ha pubblicato... 

continua >>