.
Annunci online

Blog di cultura - critica - arte - recensioni
arte
18 marzo 2018
“Incontri e residui” di Joseph Zicchinella

Alla Galleria Cortina di Milano sono esposti “transcollage” che si presentano a un’intensa interpretazione allegorica e a una forte evocazione espressiva. Fino al 31 marzo 2018

Alla Galleria Cortina di Milano, via Mac Mahon 14, fino al 31 marzo sono esposte alcuneIMG_5034[1] opere di Joseph Zicchinelli dipinte tra il 1998 e il 2018. Sono una quarantina di tecniche miste della sua arte informale, create nell’intimità di attimi emozionali, in cui l’artista scompone le forme con onirica gestualità, lasciandovi colori vivi e accesi, racchiudendole poi nel plexiglass. L’occhio del visitatore rimane affascinato e catturato dall’assemblaggio armonico e vibrante di questi “transcollage” che si prestano a un’intensa interpretazione allegorica e a una forte evocazione espressiva.

Il pittore si pone di fronte a “residui” di sogni e pensieri, a “incontri d’unioni” di sensi, a graffi di cuore e li propone con immagini ben strutturate e articolate dalla sua mente concettuale e visionaria. Ne scaturiscono così composizioni istintive e materiche, le quali Joseph Zicchinella-2per interiore necessità diventano astratte, schematiche e nel contempo imprevedibilmente dinamiche, in un complesso di tracce e cromie, concepite per trasmettere messaggi ed emozioni. Paiono quasi poesie dipinte, poiché egli sa esprimere quei sentimenti che riesce, appunto, a riportare in un incanto avvicinabile all’astrazione lirica. Nulla, però, è casuale o arbitrario, in quanto il suo modo di scegliere e porre segni, forme e colori appare preordinato da una ragione compositiva meditata.

Il “transcollage” di Zicchinella, nella sovrapposizione di più linguaggi assemblati con forza e matericità, secondo il critico e gallerista Stefano Cortina sembra tentare di fondare più linguaggi in uno così da creare qualcosa d’inedito… <<il tutto viene poi rinchiuso in un blocco di plexiglass atto a dare un ruolo concreto ad ogni opera rendendola non più mera decorazione ma oggetto partecipe di una vita che le scorre d’innanzi>>.

Perché il titolo, “Incontri e residui”, chiediamo all’autore, che così risponde: <<Gli IMG_5036[1]“incontri” con gli altri sono fondamentali per tutti noi, sono un intreccio di destini che determinano la nostra vita. Se amiamo o se odiamo è grazie a un altro individuo che ce l’ha permesso, e dobbiamo essere sempre grati alla persona che ci ha fatto provare delle emozioni… le persone non ci saranno per sempre ma resterà in noi il loro “residuo”, ciò che abbiamo saputo condividere… la mente seleziona il tempo percorso e lo trasforma in “residuo”, quell’insieme di vissuto che si stratifica nella nostra memoria che si chiama emozione. Il tempo perso è quello senza significato che la mente si rifiuta di ricordare perché privo d’emozione e di nessun interesse>>.

Giovanni Cerri, pittore e critico, nella presentazione del catalogo (che contiene anche testi critici di Francesca Bellola e Carlo Carlino) conclude affermando che <<Joseph Zicchinella nel suo percorso artistico espone in modo chiaro il suo impegno emotivo e costante in tutto ciò che realizza. La fantasia si unisce alla perizia tecnica e alla cura del manufatto, cosa quanto mai preziosa e considerevole oggi, tempo in cui ahimé tanta approssimazione si affaccia nel nostro mondo dichiarandosi arte>>.

Nato a Somma Lombardo (VA) nel 1975, Joseph Zicchinella è però cresciuto in Calabria. Dopo il Liceo Artistico ha studiato all’Accademia di Belle Arti di Catanzaro. Attualmente vive e opera a Verona, dove è titolare della cattedra di Tecniche di Rappresentazione Grafiche all’Istituto Superiore Statale per la Moda Michele Sanmicheli. Numerose le mostre personali e collettive in Italia e all’estero. Ha ottenuto premi e riconoscimenti importanti.

Giuseppe Possa

IMG_5032[1]


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. milano cortina joseph zicchinella

permalink | inviato da pqlascintilla il 18/3/2018 alle 16:53 | Versione per la stampa
sfoglia
febbraio        aprile

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

blog letto 1 volte

 pq la scintilla

Perché questo blog?

giuseppe possa

è nato a Domodossola nel 1950. Residente a Villadossola (VB), lavora a Milano in un’importante casa editrice. ...

continua >>

§

giorgio quaglia

è nato a Domodossola nel 1952, ha pubblicato... 

continua >>