.
Annunci online

Blog di cultura - critica - arte - recensioni
letteratura
14 settembre 2018
Franco Sgrena: Novant’anni da ribelle

MASERA - Conosco Franco Sgrena dagli anni Ottanta, da quando m’incontravo con suo figlio Ivan (pittore talentuoso, perito tragicamente durante una scalata; di recente gli è stata dedicata una retrospettiva all’Acli di Villadossola:

https://pqlascintilla.wordpress.com/2018/07/31/ricordo-di-ivan-sgrena-pittore).

Sapevo del suo impegno politico in quegli anni, ma ben poco del suo passato che asgrena rapppresi, a grandi linee, quando lessi il libro di Benito Mazzi “La ragazza che aveva paura del temporale” (L’avventurosa e quasi leggendaria storia di Antonietta, moglie, appunto, di Franco detto “Ranca” contrabbandiere e partigiano in Val d’Ossola dell’ottava Matteotti:

http://pqlascintilla.ilcannocchiale.it/2012/01/25/benito_mazzi_la_ragazza_che_av.html).



continua >>
letteratura
29 maggio 2018
Luca Ciurleo: “1000 e un caffè – I molti volti di un rito sociale” (Ed. Landexplorer)

Da giovane consumavo il caffè doppio ristretto in tazzina piccola e lo bevevo anche aaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaprima di andare a dormire, come oggi del resto, lungo però, per cui trovarmi tra le mani il libro di Luca Ciurleo, <<1000 e un caffè – I molti volti di un rito sociale>>, è stata una gradita sorpresa e l’ho “gustato” tutto d’un fiato, con piacere. L’autore in esso propone, per le Edizioni Landexplorer, una breve storia di questa preziosa bevanda, a partire dalle leggende. Una delle più curiose chiama addirittura in ballo Maometto, che un giorno sentitosi male fu soccorso dall’arcangelo Gabriele con una pozione nera creata da Allah e al profeta tornarono le forze. Di sicuro, il caffè si affermò in Medio Oriente e i Veneziani, grazie ai loro commerci, furono i primi a farne uso e a diffonderlo in Europa nel Seicento. Da allora, è uno dei piaceri più apprezzati nel mondo.



continua >>

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Luca Ciurleo 1000 e un caffè

permalink | inviato da pqlascintilla il 29/5/2018 alle 19:29 | Versione per la stampa
letteratura
26 maggio 2018
Alessandro Chiello: “Il vagabondo che amava Mozart” (Ed. La Pagina, Villadossola)

Alessandro Chiello, 48 anni, vive a Domodossola e si è laureato in storia dell’Arte; ha già pubblicato dodici libri, tra saggi e romanzi, da quello giovanile, “Il re di Parigi”, ai recenti noir, “Misteriosi omicidi sulle sponde dell'Ovesca”, “I delitti del Calvario” e “Morti a Venezia”. L'ultimo: "Il vagabondo che amava Mozart".

Mentre a Parigi gli assassini non vanno mai in vacanza, a Domodossola nulla sembraVagabondo Mozart_copertina singola.jpg scalfire la quotidianità di una cittadina normale e tranquilla. Così il commissario Eugenio Cecchi, detto Gegé, vedovo di mezz’età - già protagonista in molte indagini, le ultime in Ossola, tanto da essere noto nell’ambiente poliziesco per il suo acume nel risolvere anche i casi più intricati - si concede con l’attuale giovane fidanzata, una vacanza nella capitale francese, su invito di un amico.



continua >>



permalink | inviato da pqlascintilla il 26/5/2018 alle 9:3 | Versione per la stampa
letteratura
1 maggio 2018
Elisa Contardi: “Silenzio in Arcadia”. Romanzo giallo

Il mistero della Baita del cervo rosso” era il titolo del terzo romanzo di Elisa Consilenzio in arcadiatardi ambientato nella Valle Bognanco, dove ha ideato, promosso e sta portando avanti ormai da sette anni, l’omonimo premio di poesia e narrativa.  Nel centro termale ossolano, l’autrice possiede anche una casetta, dove viene a ritemprarsi e a scrivere. In questa quiete montana, è stata pure portata a termine la nuova opera, “Silenzio in Arcadia” (Ed. “Il mio libro”), un giallo coinvolgente, raccontato con arguzia, la cui trama si svolge ad Arcadia, un bosco silenzioso e tranquillo sulle rive del Po. Qui, in una mattina d’inizio settembre, è rinvenuto il corpo senza vita di una donna: Valeria Fiore, giovane manager di un’azienda farmaceutica. Lo strano caso è seguito dal burbero commissario Ascanio Greco, appena trasferito da Genova a Voghera, cittadina dell’Oltrepò.



continua >>
letteratura
2 aprile 2018
MARIANNA DE MICHELI: “CENTOBOLINE” – Il diario di bordo di un’attrice passata dal set alla navigazione in solitaria (con gatto).

VARZO – Dopo otto anni sul set, per cui ha ricevuto la Grolla d'oro come miglior attrice di71+7gu1IqJL soap e il premio Napoli Cultural Classic, si trova, per l'improvvisa chiusura del programma, disoccupata e con il mutuo da pagare: che fa? Affittato l’appartamento che ha acquistato recitando a teatro e nel cinema, si trasferisce a vivere sulla barca, visto che ha la fortuna di possederne una. Così senza impegni, né lavoro, senza una casa e single da poco, parte per un viaggio in mare, che ha il sapore di una fuga. L’attrice è Marianna De Micheli di Milano, diventata famosa nel programma a puntate di Canale 5, “Centovetrine”, nella parte di Carol Grimani, manager senza scrupoli e arrivista (non le assomiglia, però, Marianna, così solare, profonda, forte sì di carattere ma d’indole dolce). In quei periodi capitava di vederla in Val d’Ossola, dove a volte veniva per isolarsi dal mondo dello spettacolo e riposarsi nella quiete della località Cattagna di Varzo, dove il padre Gioxe, noto pittore lombardo, possiede una casa.



continua >>



permalink | inviato da pqlascintilla il 2/4/2018 alle 7:22 | Versione per la stampa
letteratura
26 marzo 2018
“Il Raduno” un romanzo giallo spionistico di Luigi Papanice

 

Il Raduno - copertinaMALESCO – Da anni Luigi Papanice, con lo pseudonimo di “The Hawk” (il Falco), si dedica ai suoi romanzi fantapolitici, ambientati ai tempi della guerra fredda tra Unione Sovietica e Stati Uniti. Ne ha già pubblicati dieci e in questi giorni, fresco di stampa, ecco l’undicesimo, “Il raduno” (Ed. Youcanprint, Lecce - pg 278 - € 15), che sarà presentato il 22 aprile a “La Fabbrica di Carta” di Villadossola, quest’anno dedicata al giallo, poliziesco, noir.  La trama, anche se solo in parte, è ambientata e costruita attorno all’annuale manifestazione legata al raduno degli spazzacamini della Valle Vigezzo (dove lo scrittore, milanese di nascita, da quasi vent’anni risiede).



continua >>

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. valle vigezzo luigi papanice il raduno

permalink | inviato da pqlascintilla il 26/3/2018 alle 20:26 | Versione per la stampa
letteratura
7 gennaio 2018
Silvia Ceccomori: “Gli spazzacamini lombardi a Parigi (Storia di un’emigrazione secolare)”

Un “dossier” degli spazzacamini emigrati in Francia dalla Valle Vigezzo oggi nella regione del Piemonte, ma per lungo tempo lombarda e i francesi avevano l’abitudine di chiamare lombardi tutti gli Italiani del Nord.

silvia ceccomori



continua >>



permalink | inviato da pqlascintilla il 7/1/2018 alle 17:58 | Versione per la stampa
arte
28 novembre 2017
NUOVA ARTE: edizione 2017

Pubblicata da Editoriale Giorgio Mondadori – Cairo Editore; contiene una rassegna di artisti e partecipanti al Premio ARTE 2015-2016.

IMG_4155[1]Carlo Motta, responsabile editoriale e curatore di questo ultimo volume di Nuova Arte, nell’introduzione afferma, dopo aver ricordato che il Premio Arte da 32 anni è un punto di riferimento per gli artisti : <<Già a partire dall’edizione del 1990 nacque il desiderio, per molti degli iscritti al premio, di rendere visibile la propria partecipazione attraverso una pubblicazione, potendo così contare sulla diffusione in libreria e sulla possibilità concreta che anche gli operatori del mercato oltre che i singoli collezionisti venissero a conoscenza di un produzione artistica  altrimenti circoscritta. Ebbe così inizio la serie di questi volumi>>.



continua >>
letteratura
24 novembre 2017
Maria Giuliana Saletta lancia una campagna crowdfunding per pubblicare "La Mamma Stella"


Dal sito BOOKAimagesBOOK (un nuovo modo di fare editoria, dove solo le storie migliori incontrano i lettori e si trasformano in libri) apprendiamo che si può pre-ordinare il libro della scrittrice ossolana Maria Giuliana Saletta (ideatrice e autrice di Echino Bambino) con le illustrazioni di Elisa Squillace. Cliccando su https://bookabook.it/libri/la-mamma-stella troverete tutte le informazioni per fare in modo che, grazie al vostro aiuto, il libro venga pubblicato e poi inviatovi direttamente a casa.



continua >>
letteratura
31 agosto 2017
Eugenio Borgna e "Le passioni fragili"

E' ormai consuetudine chiedere all'amico Franco Esposito di Stresa - fondatore eborgna eugenio direttore della prestigiosa rivista "Microprovincia" - un suo giudizio scritto in occasione dell'uscita di nuovi volumi (o della loro ripubblicazione) i cui autori abbiano o abbiano avuto con lui un rapporto di stima, se non di sentita amicizia o siano in qualche modo legati alla pubblicazione periodica lacustre, le cui uscite annuali rappresentano un vero e proprio evento per gli appassionati sinceri del mondo letterario non solo provinciale (quest'ultimo, peraltro, ormai ridotto al lumicino).

Così non poteva passare in 'silenzio' il fresco nuovo saggio critico di uno dei più apprezzati neuropsichiatri, nonché appunto fine scrittore, Eugenio Borgna il quale - dopo lo scomparso Vassalli - rimane per Franco Esposito uno dei personaggi più ammirati e considerevoli. Infatti, con il suo "Le passioni fragili" (pubblicato da Feltrinelli nel settore 'Campi del sapere' dove erano già comparsi i seguenti volumi: "La solitudine dell'anima" 2011, "Di armonia risuona e di follia" 2012, "La dignità ferita" 2013, "Il tempo e la vita" 2015 e "L'indicibile tenerezza. In cammino con Simone Weil" 2016), l'autore prosegue nelle sue analisi viscerali di tutto quanto tende a rendere problematica, triste o drammatica l'esistenza umana, a partire certo dalle malattie mentali (del cui studio è libero docente presso l'Università di Milano), ma anche e soprattutto dagli aspetti legati  al rapporto fra pazienti e operatori sanitari (e relative strutture), a quello fra le persone in generale e fra queste e il contesto sociale... con un richiamo specifico e allarmato ai danni provocati dal mondo virtuale creato dall'uso dei media. Un percorso fra l'altro di acuta spiritualità e intensità poetica che non poteva non riguardare infine anche le nuove generazioni, le cui "passioni fragili" devono essere oggetto dell'attenzioni di tutti.

Pubblichiamo dunque di seguito le considerazioni di Franco Esposito sul libro di Eugenio Borgna che è anche primario emerito di psichiatria all'ospedale Maggiore di Novara.

La Red Azione



continua >>
sfoglia
maggio       

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

blog letto 1 volte

 pq la scintilla

Perché questo blog?

giuseppe possa

è nato a Domodossola nel 1950. Residente a Villadossola (VB), lavora a Milano in un’importante casa editrice. ...

continua >>

§

giorgio quaglia

è nato a Domodossola nel 1952, ha pubblicato... 

continua >>