.
Annunci online

Blog di cultura - critica - arte - recensioni
arte
22 settembre 2015
Mostra GIULIO ADOBATI e MAX FERRARO

Spazio Museale (ex cinema) di Villadossola

Espongono GIULIO ADOBATI e MAX FERRARO
“La dimensione del nudo femminile:
Mito-psico-tecnologigo

dal 26 settembre al 4 ottobre 2015.

VILLADOSSOLA – Sabato 26 alle ore 17 sarà aperta la mostra, “La dimensione del nudo femminile: mito-psico-tecnologico”, di Giulio Adobati e Max Ferraro allo Spazio Museale (ex cinema di via Boldrini 1) di Villadossola, che sarà visitabile tutti i giorni fino al 4 ottobre (orari: 16-19 e 21-23; sabato e domenica anche dalle 10 alle 12).



continua >>
fotografia
20 settembre 2015
Giulia Sollazzo e la sua arte foto-digitale.

Graphic disegner di professione, Giulia Sollazzo s’interessa anche di altri aspetti dell’arte: dalla pittura alla fotografia, in particolare quella digitale, con cui le piace cogliere istantanee che, con studiati ritocchi, finiscono per trasformarsi in soggetti onirici, misteriosi o metafisici, esprimendo così al meglio i suoi sogni immaginari, quasi per sfuggire da una realtà contemporanea troppo frenetica e ormai quasi disumana.



continua >>
letteratura
9 settembre 2015
Il Vassalli 'famigliare' nel ricordo dell'amico Franco Esposito

 

Era considerato uno dei maggiori scrittori italiani ed europei viventi e la candidatura ufficiale al Nobel per la letteratura 2015 aveva confermato il prestigio raggiunto da Sebastiano Vassalli, al quale - fra l'altro - a settembre sarebbe stato assegnato il premio Campiello alla carriera. Anche per il territorio di Novara e del Verbano Cusio Ossola (pur se quest'ultima provincia non gli ha mai tributato la giusta e meritata attenzione e considerazione), la sua improvvisa scomparsa avvenuta a 73 anni poco più di un mese fa presso l'ospedale di Casale Monferrato dopo una breve ma inesorabile malattia, ha rappresentato perciò una perdita inestimabile, sia per la personalità di Vassalli (uomo schivo, riservato ma al tempo stesso non rifuggente da un acuto impegno civico rinnovato nel tempo anche attraverso gli interventi sui maggiori quotidiani), sia per la sua opera marcata da un rigoroso storicismo popolare e democratico, sorretto da una straordinaria capacità di raccontare vita e vicende umili, forse unico nel panorama letterario non solo nazionale. Con la sua, per giunta, si spegne una delle voci anticlericali, laiche più ferme e intelligenti, diventate negli ultimi decenni rare e preziose, anche in rapporto ai massicci e crescenti tentativi di invadere e condizionare - col pretesto della spiritualità, della fede e della religione - ogni espressione della vita collettiva socio-culturale: l'ultimo suo romanzo "Io, Partenope" (pubblicato postumo da Rizzoli e incentrato sulla vicenda vera di una suora nella Napoli del 1600 perseguitata da una Chiesa ipocrita e feroce, la cui città, Roma... "è la città dei papi, centro mondiale di una religione che si illude di avere un'immagine e una forma, ma non ha né l'una, né l'altra") suggella in modo sublime ed emblematico questo aspetto precipuo della sua complessiva e umana personalità. Per rendere omaggio a Sebastiano Vassalli, pubblichiamo di seguito (insieme, in calce,  alla sua bibliografia completa e a una breve nota biografica apparse sul sito http://www.novara.com/LETTERATURA/bibliografia900/vassalli.htm a cura di Roberto Cicala), un intervento di carattere più 'famigliare' di Franco Esposito che fu amico di Vassalli (forse il solo a possedere la quasi totalità dei suoi libri autografati) e al quale dedicò nel 2011 un numero speciale di "Microprovincia" di cui è il responsabile.

La Red azione



continua >>



permalink | inviato da pqlascintilla il 9/9/2015 alle 19:5 | Versione per la stampa
arte
8 settembre 2015
GIANLUCA RIPEPI: MOSTRA A MASERA (VB) dal 9 al 20 settembre 2015

MASERA - Sarà inaugurata mercoledì 9 settembre, alle ore 20, con la presentazione dello scrittore Giorgio Rava, la mostra “Testimonianza di un gesto” di Gianluca Ripepi. L’esposizione sarà visitabile nei seguenti orari: feriali (in concomitanza con la Festa dell’Uva) dalle 16 alle 23  e nei  festivi e prefestivi anche dalle 10 alle 12, all’interno della suggestiva chiesetta sconsacrata di S. Abbondio a Masera, paese in cui il pittore ha vissuto per tanti anni e, proprio per questo legame affettivo, gli ha dedicato, per l’occasione, alcune composizioni astratte, definite “paesaggi mentali”.



continua >>

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. masera gianluca ripepi eco risveglio

permalink | inviato da pqlascintilla il 8/9/2015 alle 15:45 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
agosto        ottobre

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

blog letto 1 volte

 pq la scintilla

Perché questo blog?

giuseppe possa

è nato a Domodossola nel 1950. Residente a Villadossola (VB), lavora a Milano in un’importante casa editrice. ...

continua >>

§

giorgio quaglia

è nato a Domodossola nel 1952, ha pubblicato... 

continua >>