.
Annunci online

Blog di cultura - critica - arte - recensioni
letteratura
17 giugno 2016
“Il lungo filo rosso” di Giorgio da Valeggia

 

Storia di un viandante con la “facoltà” di vagare nel futuro e in altre vite tra gli amati luoghi dell’Ossola. Il quarto libro del pittore ossolano è pubblicato da Edizioni Press Grafica – Valeggia, 2016 - pag. 266  - € 16 - Editing di Laura Savaglio. 

dalla PREFAZIONE di Giuseppe Possa

Nei tre precedenti libri, Giorgio da Valeggia ha descritto parte dei suoi ricordi giovanili, così come gli affioravano alla mente “sul cammino di Santiago”; ha poi proseguito con la sua tormentata biografia artistica ne “La Barca della Provvidenza”. In seguito, nel romanzo “Nulla si è compiuto”, ha raccontato il viaggio che ha fatto a ritroso nel tempo, alla ricerca delle proprie “radici”. Ora, in quest’ultima fatica letteraria, l’autore intraprende un lungo excursus dentro e fuori dal futuro, dando forma e interpretazione alla sua storia nelle successive reincarnazioni… quasi ci fosse un “filo rosso” nel percorso esistenziale, un legame magico, che unisce l’avvenire e il ricordo del passato, col vissuto del presente.



continua >>



permalink | inviato da pqlascintilla il 17/6/2016 alle 20:12 | Versione per la stampa
arte
14 giugno 2016
Fritz Osswald (1878-1966): Il senso della neve

Fino a ottobre: una retrospettiva alla Palazzina De Rodis (CasaPoscio) di piazza Mercato, a Domodossola (VB).

Sarà visitabile fino al 2 ottobre, nella palazzina De Rodis (Casa Poscio) di origine medioevale in piazza Mercato, nel centro storico di Domodossola, la mostra dedicata a Fritz Osswald, allestita a 50 anni dalla scomparsa  dell’artista riscoperto di recente e considerato uno straordinario interprete della luce e del colore. “Il senso della neve” è il titolo della rassegna (curata da Marcovinicio per conto della Fondazione Poscio) che propone sessanta dipinti provenienti da alcuni collezionisti di questo pittore. I suoi stupendi quadri sfavillano di eleganza raffinata, di colori tenui, ma risaltati da sfumature intense nei contrasti di luce, colti con una maestria d’altri tempi, in tutto l’incanto della natura, soprattutto invernale.



continua >>
arte
7 giugno 2016
Liudmila Bielkina Ivanova: coi colori della natura

Visioni tradizionali, sicuramente, le sue, ma non casuali o improvvisate, perché Liudmila è un’artista consapevole di ciò che vede e lo sa trasmettere con pennellate sicure nel segno e nell’impasto cromatico; inoltre il personale impianto impressionistico rivela sensibilità non comuni.

Liudmila Bielkina Ivanova è nata in un’antica località della Siberia, a Krasnojarsk, nel 1957. Dopo aver frequentato il Liceo Artistico, in cui affina le sue doti naturali per il disegno, dedicandosi alla pittura e alla scenografia teatrale, si trasferisce a S. Pietroburgo, dove consegue la laurea con l’attribuzione della medaglia d’oro all’Accademia di Belle Arti.



continua >>



permalink | inviato da pqlascintilla il 7/6/2016 alle 10:19 | Versione per la stampa
sfoglia
maggio        luglio

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

blog letto 1 volte

 pq la scintilla

Perché questo blog?

giuseppe possa

è nato a Domodossola nel 1950. Residente a Villadossola (VB), lavora a Milano in un’importante casa editrice. ...

continua >>

§

giorgio quaglia

è nato a Domodossola nel 1952, ha pubblicato... 

continua >>