Blog: http://pqlascintilla.ilcannocchiale.it

SONIA CAPPINI: “Sapori e profumi in cucina dei miei ricordi e non solo”

 

VILLETTE (VB) – Sonia Cappini, che ha collaborato con i genitori e la sorella nellacappini foto copertina gestione di una trattoria-ristorante di Re, ha pubblicato le sue ricette, legate alla tradizione vigezzina, nel libro <<Sapori e profumi in cucina dei miei ricordi e non solo…>>. Primi e secondi piatti gustosi, dolci, ma anche caffè, tisane e liquori finali di ottimi pasti che non dovrebbero scomparire. Quelle semplici portate di buon cibo, almeno in parte, andrebbero riportate sulle nostre tavole, perché oggi non si assaggiano spesso: nervìtt in insalata cun i fas??i, pasta e bazan, ris in cagnun, süpa da magar, minestrun at tripa, pulenta e füünz o cuncia, turta vigezzina e così via per più di cento ricette miste.  L’autrice, in quegli anni giovanili, ha carpito con passione segreti e trucchi che raccoglieva in un quaderno, dove trascriveva anche le proprie emozioni e che adesso ripropone a quanti vogliono trovare ispirazione per mettersi alla prova e andare un po’ oltre i fornelli casalinghi. Ed è proprio prendendo spunto da quei fogli che ora queste conoscenze, scelte e rivisitate secondo i suoi gusti, le ha pubblicate in un “gustoso” prontuario – “condito” anche con qualche interessante aneddoto e con molte “stuzzicanti” fotografie - per metterle a disposizione di tutte quelle persone che, ogni tanto, vogliono ancora provare a cucinare come una volta. Un tuffo nel passato per deliziarsi con le vecchie succulente pietanze che prevedevano l’utilizzo di ingredienti semplici e alla portata di tutti. Il volumetto di Sonia Cappini (edito da Press Grafica) descrive, quindi, le ricette con le cose buone di una volta, che le donne del passato si tramandavano a voce e con la pratica, di madre in figlia, fino alle generazioni contemporanee che, purtroppo, sono state travolte dai deliri macrobiotici o dai cuochi stellati internazionali, a cui ha dato di testa la celebrità e che ormai servono solo portate “concettuali” che sovente sanno di poco.

 Giuseppe Possa

43565429_1281205335355027_1538551018793467904_n


























(recensione apparsa anche su Eco Risveglio VCO)

Nota inserita nel libro

<<Le nostre nonne, mamme e zie si tramandavano le ricette di cucina a voce e con la pratica, di madre in figlia, fino alle generazioni contemporanee che, purtroppo, sono state travolte dai deliri macrobiotici e dai cuochi stellati internazionali, a cui ha dato di12400447_665529570255943_805585873626552491_n testa la celebrità e che ormai servono solo portate “concettuali” che sanno di poco. A farne le spese sono anche i piatti della nostra tradizione locale, come quelli che Sonia Cappini ha imparato a preparare da giovane, nella trattoria di famiglia che sapeva di sapori e profumi d’altri tempi e di cibo buonissimo. Carpiva con passione segreti e trucchi e li raccoglieva in un quaderno. Ora queste conoscenze, scelte e rivisitate secondo i suoi gusti, li ha pubblicati in questo volumetto per metterli a disposizione di tutte quelle persone straordinarie che, ogni tanto, vogliono ancora provare a cucinare come una volta, per deliziarsi con le vecchie succulente pietanze che prevedevano l’utilizzo di ingredienti semplici e alla portata di tutti. Leggerlo, per me che non ho mai cucinato, è stato come ricordare, con un tocco di nostalgia, quei bei momenti dell’infanzia, quando le mie nonne, la mamma o le zie mi preparavano, con mani sapienti, piatti genuini, che mi auguro non scompaiano e che almeno in parte vengano riportati sulle nostre tavole>>

Giuseppe Possa

Pubblicato il 31/10/2018 alle 14.35 nella rubrica recensioni.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web