Blog: http://pqlascintilla.ilcannocchiale.it

Sergio Bertinotti: "Scenografie dell'anima"

 Sergio Bertinotti e monografia

www.pqlascintilla.wordpress.com/2021/03/26/sergio-bertinotti-scenografie-dellanima/

E' fresca di stampa la monografia del pittore di Mergozzo (VB), corredata da una sua autobiografia artistica e dalle opere: sacre e profane. Sessant’anni di pittura portata avanti con passione, sia negli anni in cui operava con studio professionale, sia quando ritiratosi dal lavoro si è dedicato a tempo pieno.

MERGOZZO - È fresca di stampa la monografia di Sergio Bertinotti con i suoi dipinti dal 1960 al 2020. Ci sono i quadri realizzati negli anni giovanili fino a quelli esposti nella prima mostra personale del 2001 a Palazzo Visconti di Verbania e poi i cicli pittorici, dalle “Storie di S. Francesco”, alla “Via Crucis”, a cui sono seguite la “Via Lucis”, la “Via della Fede” per concludere con la “Via Vitis”, tutti a suo tempo accompagnati da cataloghi con testi critici e riproduzioni delle opere. Il volume, dal titolo “Scenografie dell’anima”, è anticipato da quaranta pagine con cui il pittore di Mergozzo, classe 1938, ha voluto raccontare il suo vissuto artistico, che è iniziato già sui banchi di scuola, dove eccelleva nel disegno.

Poi com’è proseguito il suo percorso:

<<L’incontro con il maestro Mario Molteni, docente all’Accademia di Brera, fu determinante. Lo frequentai per 10 anni fino alla sua prematura scomparsa. M’invitò ad abbandonare lo stile impressionista, per dipingere in modo spontaneo che più si addiceva alla mia personalità e mi spinse a lasciare l’olio, per utilizzare l’acrilico, che mi ha consentito maggior accuratezza>>.

Si avviò così a una prolifica carriera iniziata in silenzio.

<<Sì. Dapprima come passione laterale alla mia professione e poi come dedizione a tempo pieno, quando a 60 anni decisi di lasciare il lavoro per dedicarmi completamente all’arte. Quindi il primo catalogo “La geometria del sogno” che accompagnava la mostra di Verbania con la gallerista Carla Surian, con la quale iniziai un buon rapporto di collaborazione e partecipai a diversi eventi collettivi, da lei organizzati in importanti città: in Italia, in Austria, in Francia e nelle Fiere d’Arte di Padova, Reggio Emilia e Bari>>.

Come l’ha impostata questa monografia, un insieme di immagini laiche e sacre, realizzate in sessant’anni di dedizione?

<<Dopo la mia autobiografia artistica e le prime opere, quelle laiche, ho inserito i dipinti legati ai cicli sacri, che lei hai già ricordato, con i quali ho esposto a Villadossola, al Sacro Monte di Orta, alla Basilica S. Francesco in Assisi, a Castel Sant'Angelo e in cinque Basiliche di Roma, grazie all’interessamento della presidente dell’Ucai, Fiorella Capriati e di Mons. Giovan Battista Gandolfo, che introducono la monografia con i loro scritti. Le immagini dei cicli - fotografate da Walter Zerla e Giancarlo Parazzoli - sono alternate dai testi critici di Marco Rosci, Giorgio Segato, Luigi Codemo, Pier Franco Midali e Giuseppe Possa>>.

Sergio Bertinotti è nato a Premosello, ma ha sempre vissuto a Mergozzo, dove ha ricoperto anche la carica di Sindaco. Al Convegno Eucaristico Nazionale, tenutosi ad Ancona dal 3 al 10 settembre 2011, alle pareti della sala della Meditazione dove è stato accolto Papa Benedetto XVI, sono stati esposti i dipinti delle 14 stazioni della “Via Lucis”, ricavati dalle diapositive e stampati a misura reale (cm. 50 x 60).

Giuseppe Possa

bertinotti

 










Sergio Bertinotti e Giuseppe Possa

 

articolo apparso anche su Eco Risveglio VCO

 

165582166_10226399700797688_8313951238505446722_n

https://pqlascintilla.wordpress.com/2019/05/14/mostra-di-sergio-bertinotti-via-vitis/

https://pqlascintilla.wordpress.com/2018/10/24/la-via-vitis-di-sergio-bertinotti-intervista-a-pier-franco-midali/#more-2853

https://pqlascintilla.wordpress.com/2018/10/24/la-via-vitis-di-sergio-bertinotti-intervista-a-pier-franco-midali/


Pubblicato il 8/4/2021 alle 20.15 nella rubrica recensioni.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web